"Non ci può essere pace tra la vittima ed il carnefice, non ci può essere pace tra il popolo e i suoi massacratori." (Antonio Gramsci)
 
  :: Taormina, report di un convegno antimperialista   :: STOP G7. INIZIATIVA DEL PCI   :: Furci Siculo, la minoranza consiliare tenta di intimidire il Pci   :: Formazione, il Pci a Crocetta: meno promesse e più fatti. La solidarietà ai lavoratori in lotta.   :: Progettare il presente, immaginare il futuro   :: Palermo, il Pci a Leoluca Orlando: “Noi no. Non ci stiamo”   :: Messina, si presenta Sinistra Italiana. Il Pci: pronti ad incontrare tutte le forze di sinistra.   :: Assemblea a Milazzo, la realzione di Cristoforo Tramontana   :: Pci Milazzo, report di un'assemblea   :: Scuola Primaria di Furci Siculo, il Pci scrive alle Istituzioni

Associazione Ecologia Solidale Messina
I sapori del mare
Oromania





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati


Previsioni Meteo Sicilia
tessera2017.jpg
PRIMO MAGGIO DI LOTTA. IL PCI SICILIANO A PORTELLA DELLA GINESTRA PDF Stampa E-mail
domenica 30 aprile 2017
Sample ImageA settant’anni di distanza dalla strage di Portella della Ginestra per i comunisti siciliani un Primo Maggio di Lotta, contro la grande ingiustizia del lavoro non libero, sottoposto al giogo del capitale e subordinato alla legge del profitto di pochi.

 Erano trascorsi appena dieci giorni dalla vittoria del Blocco del Popolo alle elezioni regionali siciliane del 20 aprile 1947, e la mattina del 1° maggio doveva essere una giornata di festa, una festa del lavoro, dei diritti, contro l'arroganza della mafia. Fu invece un massacro. Undici innocenti vennero barbaramente trucidati, oltre ventisette i feriti. A sparare sulla folla inerme, secondo la verità giudiziaria, sarebbe stata la banda di Salvatore Giuliano.

La ricostruzione storica ci consegna una verità diversa, che può essere ben compresa guardando al conflitto sociale e politico che opponeva da un lato i contadini comunisti e socialisti, colpevoli di aver svolto un ruolo preminente e di avanguardia nella lotta per le terre incolte che aveva scosso profondamente tutta la Sicilia, dall’altro gli interessi dei proprietari terrieri, degli affittuari, dei campieri, dei gabelloti,della mafia , e di tutti coloro che lucravano risorse materiali e immateriali dalla struttura sociale ed economica del latifondo e di ciò che da esso residuava, che impediva il progresso e lo sviluppo della Sicilia.

Le lotte sindacali a cui seguirono le vittorie elettorali dei partiti della sinistra, sia nelle elezioni amministrative dell’autunno ’46 sia nelle regionali del 20 aprile 1947 ebbero in risposta dal blocco agrario dominante la prima forma embrionale di quella che più tardi fu definita la strategia della tensione, fatta di oscuri intrecci tra partiti reazionari, settori deviati dello Stato, criminalità comune.

A settant’anni di distanza dalla strage di Portella della Ginestra per i comunisti siciliani un Primo Maggio di Lotta, contro la grande ingiustizia del lavoro non libero, sottoposto al giogo del capitale e subordinato alla legge del profitto di pochi. Un Primo Maggio contro ogni forma di precarizazione del Lavoro, per la reintroduzione dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, contro ogni forma di vecchio e nuovo sfruttamento. Un Primo Maggio di unità tra soggetti politici, sindacali e sociali diversi, per costruire una società diversa e più giusta

Partito Comunista Italiano - Sicilia




  Lascia il primo commento!

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il logi o registrati.

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

 
< Prec.   Pros. >

Testi Poesie e Canti
CONTESSA (Pieragelo Bertoli)
giovedì 18 febbraio 2016
“Che roba contessa, all’industria di Aldo han fatto uno sciopero quei quattro ...
leggi e commenta
E’ Pasqua. di Giovanni Millimaggi
domenica 20 aprile 2014
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4  “E’ bellissima anche per ...
leggi e commenta
Mi scrivia o partitu
mercoledì 17 ottobre 2012
Poesia di Pasquale Costa, già segretario provinciale FGCI Messina anni '80
leggi e commenta
Consulta l'archivio
CONTROINFORMAZIONE ANTICAPITALISTA

Commenta
Enrico Berlinguer

Commenta
NOI RESISTEREMO
giovedì 08 settembre 2011

Commenta
TESSERAMENTO ON LINE
giovedì 17 marzo 2016

Commenta
opponetevi alla legge truffa

Commenta
CONTRO LA CRISI
We are all on the Freedom Flotilla 2
ESTERI
ASSOCIAZIONE MARX XXI
SCUOLA
Opponetevi alla legge truffa
lunedì 10 marzo 2014

Commenta
MESSINA, BARACCOPOLI

Clicca e commenta...
Sondaggi
UNITA' COMUNISTA - COME DOVREBBE CHIAMARSI IL NUOVO PARTITO?